Guida completa al Water cooling custom

watercooling custom

Volete giocare al computer per 10 ore al giorno con la risoluzione altissima e chiaramente volete che le vostre componenti hardware non si sciolgano per il troppo lavoro, ci vuole un impianto di raffreddamento molto potente e performante ed è qui che il raffreddamento a liquido custom ci può davvero salvare la vita
i computer più belli da vedere sono quelli dove la parte del raffreddamento a liquido custom è perfettamente integrata in un gioco di tubi e luci, che rendono il pc stupendo anche solo da vedere

Il dissipatore a liquido è più performante rispetto ad un dissipatore ad aria anche grazie alla coefficiente di conduttività termica ( che è la capacità di trasferire calore ed è misurata in W/MK) la conduttività termica dell’acqua è di 0,60 mentre quella dell’acqua è inferiore ed è circa 0,026.
Il raffreddamento a liquido per cui è molto performante e diciamo anche che è molto più silenzioso.
L’overclocking del computer abbiamo visto che alza le frequenze di clock e come conseguenza ha una maggiore produzione di calore, che però va dissipato per non causare problemi ai componenti hardware, il raffreddamento a liquido essendo più performante del raffreddamento ad aria è perciò molto indicato per PC da gaming Overclocckati

Quanti tipologie di Water cooling esistono?

Principalmente esistono due tipi di raffreddamento a liquido che sono simili nel principio ma sono diversi nel loro montaggio e nella loro complessità:

Kit Water cooling All in one (AIO): sono poco rumorosi e sono pronti per essere montati, il kit ha praticamente tutte le componenti per il raffreddamento a liquido, compreso il liquido e per montarli ci vuole davvero poco, basta attaccare la parte waterblock sul processore e il radiatore in uno spazio del case. Adatti a chi vuole un raffreddamento migliore di quello ad aria ( e più silenzioso) e a chi non ha un grosso budget

Sistema water cooling Custom: sono la versione completa del raffreddamento e non ci sono limiti, potete raffreddare la CPU, la scheda grafica e li potete fare a vostro piacimento. Più costosi del Kit all in one ma sono costruiti ad hoc per le vostre esigenze e con le varie personalizzazioni potrete ottenere un case unico al mondo, anche con liquido colorato

Anche  se noi consigliamo sempre di affidarsi a dei professionisti, le case madri oggi hanno fatto le componenti per il raffreddamento a liquido molto più semplici da montare e non è più impossibile avere un computer con raffreddamento a liquido ad un prezzo non esorbitante

Le componenti di un raffreddamento a liquido custom

Il funzionamento per farla breve è prendere l’acqua che viene scaldata dal processore ( o dalla scheda video) che funzionando produce calore, e portarla grazie ad un sistema di tubi più o meno complesso, verso il radiatore che raffredderà il liquido proveniente dalle periferiche che essendo attive producono calore

Il raffreddamento a liquido viene anche detto Loop che sta a significare circuito chiuso, proprio perchè tutte le componenti devono raffreddare il sistema ma non deve assolutamente uscire il liquido sulle parti elettroniche perchè potrebbe creare un dannosissimo corto circuito

Vediamo insieme quali sono le componenti fondamentali che non possono mancare in un raffreddamento a liquido custom:

waterblock CPU

Waterblock CPU:

è la piastra che poggia sul processore con due buchi sulla parte superiore in cui si inseriscono i tubi per far passare l’acqua e raffreddare il processore, questo è il vero fulcro di tutto il circuito di raffreddamento deve essere stabile e compatto. Questa componente è fondamentale in quanto riesce a raffreddare il processore ma evita che l’acqua tocchi le componenti elettroniche, l’acqua infatti danneggerebbe tutto rendendo anche pericoloso il computer, ma grazie al waterblock per CPU sfruttiamo le capacità di raffreddamento del liquido senza danneggiare niente.

Il waterblock CPU ha una piastra che chiaramente si adatta ai diversi socket in commercio ed è di spessore diverso, viene ancorato alla parte posteriore della scheda madre e la parte superiore è chiamata waterblock TOP e sono predisposti i buchi per l’entrata e l’uscita del liquido (vengono chiamati IN e OUT)

Molti di questi waterblock sono in rame perchè con le sue proprietà riesce anche a aumentare la capacità di raffreddamento del sistema

Waterblock della scheda grafica:

dette anche waterblock GPU: se volete raffreddare una scheda video molto potente, avete bisogno di questo particolare waterblock.

Questi waterblock sono chiamati anche “full cover” in quanto riescono a coprire tutta la superficie della sched avideo, infatti negli ultimi tempi, vengono prodotti waterblock per scheda video adatte per il modello esatto della scheda video, in modo da essere più precisa possibile

La piastra riesce a coprire non solo la GPU, ma anche le Ram che durante il funzionamento della scheda si scaldano molto. Solitamente la parte superiore (non per tutti i modelli) è in plexiglass che ha una guarnizione per rendere il tutto più chiuso ed ermetico possibile
Rispetto al Waterblock per la CPU, questa versione ha i buchi IN e OUT al lato della scheda

E’ un lavoro molto complesso si smonta il dissipatore originnale ad aria della scheda video e si sostituiscono i componenti con quelli per il raffreddamento a liquido

Radiatore:

Di tutto il circuito, il radiatore è la parte più ingombrante, proprio perchè grazie alle sua struttura lamellare deve dissipare più calore possibile dall’acqua che arriva dal processore (o dalla scheda video)
Solitamente nel circuito passa nel radiatore con un percorso a U, entra calda e viene raffreddata durante il passaggio facendola uscire molto più fredda. L’acqua nel passare nelle lamelle lascia il calore ad essse che poi vengono raffreddate dalle ventole di raffreddamento
Un parametro che va considerato è l’FPI che sta per Fins per Inch (che sarebbero le lamelle contenute in un pollice) più lamelle ci sono in un pollice è più la dissipazione sarà efficace

in base al case che avete scelto, che deve essere molto grande e capiente potrete sistemare il radiatore o la postazione di raffreddamento sul lato frontale (ma interno) del vostro case oppure sulla parte superiore del case. Il radiatore non è altro che un grosso dissipatore lamellare abbianto a ventole che permette di raffreddare molto

Ventole per raffreddamento:

Le ventole che raffreddano il radiatore sono molto importanti perchè raffreddando le lamelle tengono sempre efficiente il potere raffreddante del radiatore pososno essere di tre tipi
le ventole Push ovvero quelle montate sul lato del radiatore che spingono l’aria attraverso di esso
Le ventole Pull che sono montate anch’esse su un lato del case ma in questo caso aspirano l’aria dal radiatore a fuori
Il terzo tipo di ventole le Push-Pull montati su due lati del radiatore e tendono a mandare l’aria dalla stessa parte creando così un flusso che da una parte spinge dentro il radiatore e l’altra parte lo spinge fuori

Possono essere montate sul frontale del case, servono a raffreddare il radiatore per rendere il più possibile performante il sistema di raffreddamento, potete sceglierle con Ventole RGB se volete un computer esteticamente più colorato, vanno scelte in base al proprio impianto

La pompa/serbatoio:

La pompa nel Loop  è solitamente vicino a quel cilindro dove viene immagazzinato il liquido e chiaramente essendo anche una pompa serve a far cicrolare il liquido.

Anche questo pezzo del circuito a liquido può essere RGB e anche il liquido può essere colorato per ottenere l’effetto estetico desiderato.

La pompa è letteralmente il cuore pulsante dle sistema di watercooling che altrimenti rimarrebbe fermo e non permetterebbe lo scorrimento del liquido che immagazzina il calore per poi portarlo dall’altra parte del circuito a reffreddare

tubi liquid cooling

Tubi:

Tubi e raccordi sono fondamentali per far scorrere il liquido che poi raffredderà i compoenti hardware, solitamente sono trasparenti ed è possibile farci passare il liquido colorato e raffreddare il circuito, sono in plastica o silicone e praticamente connettono tutti i componenti del sistema a liquido per far girare l’acqua e far raffreddare i componenti hardware

I tubi flessibili sono in materiale morbido e gommoso e sono in PVC principalmente, i tubi rigidi invece pososno essere di materiali diversi come ad esempio in Acrilico, o in PETG (molto simile all’acrilico) in Rame oppure in vetro
I tubi in rame (a volte anche l’ottone) danno davvero un tocco classico al vostro Loop, l’unica cosa è che non essendo trasparenti non potrete contare sul colore del flusso dell’acqua nei tubi, ma l’effetto moderno e allo stesso tempo “Vintage” è stupendo
i Tubi di vetro sono davvero belli e super trapsarenti ma non permettono la piegatura del tubo come invece si fa con i tubi in acrilico
I tubi in acrilico (ma anche i tubi in PETG) che oggi vanno per la maggiore, sono economici e molto resistenti e soprattutto permettono di essere piegati a proprio uso e consumo.
Se abbiamo bisogno di una curva in un determinato punto del nostro Loop sarà possibile piegare un tubo, scaldando il tubo con una pistola ad aria calda e questi tubi hanno anche un inserto all’interno che permette di non chiudere il diametro del tubo evitando così che si crei un rallentamento nel flusso
I Tubi in acrilico possono anche essere tagliati perfettamente con un seghetto per ottenere la lunghezza desiderata tra un raccordo e l’altro

Raccordi:

Naturalmente per connettere i tubi rigidi ( o anche i tubi morbidi) alle componenti principali del raffreddamento a liquido c’è bisogno dei raccordi, cono sono fondamentali per rendere il circuito chiuso e non far assolutamente uscire il liquido

I raccordi servono anche per far fare un giro più lungo al Loop, anche solo per una questione estetica oltre ad aumentare la funzionalità, grazie ai raccordi e ai tubi, possiamo rendere il nostro PC unico al mondo facendo fare al liquido di raffreddamento tutte le evoluzioni che vogliamo

Ne esistono di due tipologie principali raccordi per tubi rigidi e raccordi per tubi morbidi, i raccordi possono essere davvero di molti colori per abbinarli all’estetica con cui stiamo facendo tutto il nostro computer

Adattatatori e interconnessioni

Oltre ai raccordi ci sono favvero moltissimi accessori che possono aiutarci a rendere il nostro pc unico nel suo genere, ci sono dei raccordi che sono sdoppiatori a Y oppure a T  che servono per dividere il flusso dell’acqua in un determinato punto del nostro Loop, oppure dei raccordi con angoli minori di 90 gradi per delle curve che bisogna fare per problemi di spazio nel case, abbiamo raccordi a 30° fino a 45°.

Una quantità incredibile di accessori, e anche passaparete, dei rubinetti e dei tappi, tutto per rendere il più possiible agevole costruire il nostro circuito di Watercooling custom in qualsiasi Case

colored liquid cooling

Liquido di raffreddamento:

Il liquido di raffeddamento, il vero e proprio protagonista del Loop, è costituito da acqua pura, viene solitamente filtrata più volte per togliere tutte le eventuali impurità.
L’acqua all’interno del nostro circuito può contenere dei batteri e con il tempo è possibile che si formino muffe o alghe, ma tranquilli esistono degli additivi che fanno al caso nostro
E’ possiible anche acquistare il liquido pronto in modo da evitare dei problemi, il liquido può essere trasparente o opaco
Ma una delle cose più importnait è che esistono molti colori di liquido ed è possibile sbizzarrirsi nella propria configurazione
I liquidi trasparenti sono costituiti da acqua pura e colorante, alcuni sono anche reattivi agli UV dando degli effetti fantastici sul nostro pc al buio
I liquidi opachi, detti liquidi Pastel sono costituiti da acqua, coloranti ma in più rispetto ai liquidi trasparenti, hanno delle micro-particelle solidi che rendono il liquido opaco
I liquidi traspaenti hanno bisogno di meno manutenzione rispetto ai liquidi Pastel che invece con le loro particelle qualche problema potrebbero causarlo, perchè le particelle potrebbero depositarsi e creare piccoli intasamenti che con l’andare del tempo potrebbero peggiorare

Oltre ai componenti principali necessari per creare un sistema di raffreddamento a liquido custom, ci sono motli altri accessori che potrebbero aiutarci e controllare la “salute” del nostro Loop, ad esmpio un fan controller per aumentare o diminnuire la velocità delle ventole, oppure ci sono molti diplay led che ci possono dare delle informazioni preziose come ad esempio la temperatura del liquido e altro

Anche un Flussometro può essere importante se abbiamo un Loop molto articolato, il flussometro ci indica il flusso del liquido del nostro loop

Progettare e creare un circuito Water cooling Custom

Come abbimao detto prima, affidatevi a chi fa raffreddamenti a liquido per professione, ci raccomandiamo, un errore oppure una piccola perdita potrebbero causare un grave danno alle vostre preziosissime componenti e può essere pericoloso mescolare acqua ed elettricita. Ci raccomandiamo

Come al solito prima di iniziare questa fantastica avventura di costruirsi il nostro circuito a liquido è molto importante vedere il budget a disposizione

Ci sono molte case madri di componenti che offrono dei configuratori che vi danno una prima idea del costo (euro più euro meno) di un Loop custo, e così vedrete di cosa avete bisogno e quanto dovrete spendere

Sul montaggio il discorso è diverso, esistono milioni di tutorial su youtube e milioni di immagini di Loop fantastici, il problema è che ognuno ha le sue idee prima la parte “calda” dei componeti e dopo quella fredda oppure viceversa

Quello che ci raccomandiamo è prima cosa di testare i componenti, perchè sarebbe un problema se un difetto di fabbrica di un waterblock ci rovinasse il nostro processore e la scheda madre.

Fate un Leak Test, ovvero una prova che non ci siano perdinte nel nostro circuito, fate girare il vostro circuito alcune ore e controllate bene il risultato prima di montare tutto definitivamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *