Il mouse da Gaming

mouse da gaming

Chi ama il videogaming sa quanto sia fondamentale avere a disposizione un buon mouse per poter giocare con soddisfazione.
In commercio, oggi, vi è un’infinità di prodotti e diverse soluzioni di acquisto, per questo non è affatto facile trovare il mouse da gaming più adatto alle proprie esigenze di gioco.
Se stai cercando il mouse giusto per te, ma non sai come districarti nella giungla dei prodotti, sei nel posto giusto.

Il mouse è fondamentale per gamer professionista

Se sei un esperto professionista di gaming sai bene che non puoi accontentarti di un mouse qualsiasi, ma necessiti di un prodotto con caratteristiche ben precise.
Il tuo obbiettivo è vincere e fare in modo che i tuoi avversari non abbiano chance, sbaragliati da tua velocità e precisione.
Per restare in cima alle classifiche deve avere a tua disposizione una periferica da gaming eccellente, per essere tale essa deve essere altamente reattiva e resistente perché è sollecitata continuamente da sessioni di gioco intenso.
Il mouse deve risultare anche affidabile e con design ergonomico per essere comodo.

Diciamo che la componente fondamentale è il controllo del puntatore, ma anche la sensibilità (che viene indicata in DPI ovvero dot per inch) i DPI indicano la precisione con cui vengono selezionati oggetti sul monitor. Naturalmente con alcuni giochi è molto più importante con altri lo è magari un pò meno, ma un livello alto di DPI rappresenta un ottimo punto di partenza per il tuo mouse da gaming

Ma non solo bello esteticamente, il mouse è un accessorio fondamentale per i vostri risultati sui videogame, oltre alla leggerezza, deve essere preciso
Giocherai anche per molte ore quindi esso deve essere facile e maneggevole da usare, oltre che preciso, per evitare crampi.
Ogni tipo di game ha il suo mouse, ad esempio la periferica per i giochi Moba deve essere differente da quella adatta ai game che impongono sessioni intense di sparatutto.
In commercio i migliori mouse da gaming professionale sono i Razer e i Logitech, ma ovviamente la scelta dipende anche dalle tue possibilità di spesa.

Caratteristiche da prendere in considerazione nell’acquisto di un mouse: con filo o senza filo

Scegliere il tuo mouse da gamer professionista presenta alcuni dilemmi fondamentali, primo fra tutti: con cavo oppure wireless?
Per decidere devi valutare alcuni aspetti che possono fare davvero la differenza.
Molti potrebbero pensare che il mouse migliore da gaming professionale sia quello senza fili, perché più maneggevole e pratico, in realtà non è così perché la periferica più adatta ai professionisti è quella cablata, ossia dotata di filo.
I mouse wireless, a dire il vero, non sono molto gettonati dai giocatori professionisti.
Quelli con cavo offrono prestazioni nettamente superiori in termini di efficacia, velocità e imput lag, ossia sensibilità di risposta rispetto ai dispositivi wireless.
I mouse senza fili, infatti, non possono garantire la stessa efficienza, soprattutto in sessioni che durano ore, perché il loro problema principale è la durata della batteria.
Il rischio è di trovarsi bloccati proprio nel mezzo di una partita importante perché il mouse ti pianta in asso essendo scarico.
Vi sono dei mouse wireless, più costosi, di ultima generazione, che assicurano un autonomia di alcune ore, sceglili se proprio non ami il mouse con cavo.

Precisione ed affidabilità

Quando si parla di precisione e sensibilità, caratteristiche fondamentali che un mouse da gaming professionale deve avere, non si può non tenere conto del sensore ottico.
Esso conferisce sensibilità al mouse, con prestazioni che vanno da un range minimo sino ad un massimo.
Alcuni giocatori preferiscono che la sensibilità non sia elevatissima perché ritengono che essa riduca la precisione, altri invece sostengono l’opposto.
É molto importante anche il polling rate, ossia la frequenza di aggiornamento degli imput dalla periferica al pc.
Più essa è elevata maggiore sarà l’affidabilità della prestazione del mouse.
Un mouse da gaming, per poter essere davvero adatto ad un professionista, deve, inoltre, non avere problemi di connettività, ossia deve adattarsi a più sistemi operativi.
Se così non fosse esso non potrebbe essere nè efficiente, nè preciso, nè tanto meno affidabile.
Queste ultime caratteristiche sono assicurate anche da una funzione che la periferica deve possedere e cioè poter permettere la registrazione di più profili di gioco, in modo tale da non doverli reimpostare ogni volta.

I pulsanti regolabili

Ogni mouse da gaming professionale che si rispetti deve, per poter essere davvero efficiente, avere delle funzionalità aggiuntive che consistono in pulsanti regolabili che offrono diverse opzioni.
Un giocatore professionista non può fare a meno di queste caratteristiche aggiuntive.
I pulsanti regolabili che permettono di modulare molte funzioni dello schermo, da luminosità, intensità di tono, colore, suono, e molto altro devono essere posti ai lati del mouse per maggiore praticità.
I tasti laterali devono anche essere programmabili e non statici.
Essi devono essere versatili non solo per la programmazione della schermata ma adattabili, a seconda del gusto e dell’abitudine di gioco del professionista, per espletare alcune attività fondamentali di gaming.
Essi, inoltre, permettono spesso di poter cambiare diverse modalità di gioco.
Una delle marche in commercio che offre mouse con più pulsanti regolabili è TECKNET che ha messo in vendita un mouse da gamig professionale con be otto tipi diversi di essi.
Ma anche Logitec, Asus, Razer offrono modelli molto validi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.